TEST  DEI  COLORI.

 

Scegli il colore che più ti piace fra quelli elencati sotto e cliccaci su:
 
 

 ARANCIONE   
 BIANCO 
 BLU 
 FUCSIA 
 GIALLO 
 NERO 
 ROSSO 
 VERDE 

 

Se invece dei colori decisi ami le tinte pastello, clicca qui:  

 TINTE PASTELLO 

 

1996 *PATRIZIA TESTA*

 

 

 

In base al colore che hai scelto, ecco come è la tua personalità:
 
 

ARANCIONE: Generalmente l'arancione è preferito da persone dotate di grande energia, passionali e ricche di interessi. Un tratto tipico della loro personalità è la capacità di portare a termine i progetti e di modificare le proprie idee per renderle più realizzabili. La concretezza e la curiosità si mescolano spesso ad un certo narcisismo che può rendere il "tipo arancione" poco attento ai bisogni di chi gli sta vicino.
 
 
BIANCO: Non è propriamente una tinta: i fisici ci insegnano che nel bianco sono contenuti tutti i colori. Ed è così anche da un punto di vista psicologico: chi lo preferisce è come se, in un certo senso, non scegliesse nulla o, da un altro punto di vista, scegliesse tutto. E' quindi la tonalità degli indecisi, di coloro che sono ancora alla ricerca di un loro sé, di una personalità precisa. Lo dimostra il fatto che cercano di accontentare tutti, appianano le differenze, non contraddicono nessuno, evitano i conflitti. Ma è anche il colore di chi vorrebbe essere apprezzato per le sue qualità intellettuali e morali.
 
 
BLU: E' il colore delle persone riflessive, portate alla meditazione ed all'attenta riflessione su se stessi e sugli altri. Sono tipi introversi, assolutamente protesi verso il mondo spirituale e propensi a pensare molto prima di agire. Li caratterizzano la timidezza, una certa passività ed un fatalismo di fondo. A volte l'eccessiva sensibilità li rende depressi e malinconici; ma la loro sincera attenzione verso gli altri fa sì che difficilmente siano soli, senza amici. Da tenere d'occhio il rischio di non essere abbastanza concreti. 
 
 
FUCSIA: Si potrebbe definire il "tipo fucsia" come una persona che contiene in sé due opposti modi d'essere: passionalità e freddezza, estroversione ed introversione, dolcezza ed aggressività. Combina, cioè, un particolare cocktail di elementi di spiritualità e sensualità, di brillante attivismo (talvolta super-efficientista) e di pigra tendenza alla contemplazione. Tecnologia e poesia, insomma. Si tratta, comunque, di una fusione ora armonica ed appagante, ora conflittuale e lacerante; ma sempre costruttiva e carica di un sostanziale ottimismo unito ad un pizzico di raffinata sensualità.
 
 
GIALLO:Dinamico, piuttosto sicuro di sé (o almeno così vuole apparire), deciso nelle proprie scelte e narcisista quanto basta per sentirsi spesso onnipotente, chi predilige il giallo è in genere un inguaribile ottimista. Allegro e brillante quando si trova in gruppo con gli amici, si rivela talvolta volubile nella vita di coppia. E' comunque un tipo creativo e fantasioso, che tende ad entusiasmarsi per molti progetti, anche se non sempre li porta a termine.
 
 
NERO: Valgono per il nero più o meno le stesse considerazioni per il bianco: anche il nero non è propriamente un colore; è il non-colore per eccellenza e viene in genere scelto da chi non vuole prendere posizione perché è un po' contro tutti. Ma ci sono, nel nero, anche tanto anticonformismo, voglia di provocazione e desiderio di sedurre attraverso il corpo. Chi ama questo colore ha sempre una grande voglia di stupire gli altri. Il suo, insomma (quale che sia l'età anagrafica), è uno spirito da eterno adolescente.
 
 
ROSSO: E' il colore delle persone vivaci, attive, energiche. Estroversi, caldi e sensuali, gli amanti del rosso riescono sempre a farsi notare nei rapporti sociali: sono (o quantomeno vorrebbero essere) dei leaders, dei trascinatori. Lavoratori instancabili, soffrono spesso d'insonnia e sono veri e propri vulcani di idee e di sentimenti appassionati. Chi predilige questo colore è anche una persona che non teme il proprio mondo istintuale: riesce, cioè, a convivere bene sia con il proprio erotismo che con la
propria aggressività. Un difetto? L'inconcludenza.
 
 
VERDE: Chi sceglie il verde è generalmente una persona solida, stabile ed equilibrata. Tradizionalista nei valori e nelle più importanti scelte della vita, riesce a mantenere le proprie certezze indipendentemente dalle spinte e dai condizionamenti del mondo circostante. E', insomma, il classico tipo che non cede mai alle tentazioni, del tutto sicuro di sé e dotato di una vita interiore in cui tutto è in ordine e al proprio posto. Altra caratteristica: un grande senso pratico, anche se in alcuni casi c'è il rischio di apparire pedanti e senza fantasia.
 
 
TINTE PASTELLO: La predilizione per i colori pastello rivela quasi sempre una personalità tenera, dolce, lievemente passiva, ma comunque sempre preoccupata di fare bella figura, di essere sempre in ordine e, in un certo senso, di non essere mai "presa in castagna". Si tratta, infatti, di tonalità caratterizzate dal fatto di essere "sfumate", dai contorni cromatici indecisi e mai netti. Sono tinte che da un certo punto di vista si assomigliano tutte: ecco perché, scegliendole, è come se si volesse esprimere una certa indecisione di fondo, un radicato desiderio di mediare e di spianare le differenze, ma anche una sostanziale paura della violenza in tutte le sue forme. In casi estremi ci può essere addirittura il malcelato timore di esprimere liberamente le proprie idee ed opinioni. 
Nell'abbigliamento le tinte pastello hanno un diverso significato a seconda che siano "calde" (sul rosso, sul marrone o sull'ocra), o "fredde" (varianti dell'azzurro, del verde o del violetto). Nel primo caso esprimono una sottile, e talvolta maliziosa, sensualità; nel secondo (tinte "fredde") potrebbero comunicare una sostanziale sfiducia nelle persone ed un rilevante timore dei sentimenti. Nelle pareti di casa il color pastello è pressoché sinonimo di conformismo, paura delle novità e scarsa fantasia. 
Nei mobili potrebbe rivelare un carattere nostalgico e raffinato. 
Ma attenti a chi mette queste tinte nell'intimo: potrebbe essere un impenitente seduttore o un'irresistibile seduttrice che, per pudore o malizia, vogliono apparire freddi e morigerati ai vostri occhi.


Torna all'Indice
dei Tests.